L’ A.R.E.U. (Azienda Regionale Emergenza Urgenza) della regione Lombardia ha avviato il Servizio “Call Center laico NUE 112” che vede come unico numero telefonico il 112, per tutte le Emergenze, così come avviene in gran parte dell’Europa. Il progetto, come avevamo già anticipato, è partito il 21 giugno 2010 a Varese, successivamente è stato esteso lo scorso 23 luglio 2012 alla provincia di Como. e il 1° ottobre nelle provincie di Monza Brianza e Lecco. Nella provincia di Milano partirà il prossimo 7 Maggio dalle 14:30 circa. Cofinanziato dalla Regione Lombardia e dal Ministero dell’Interno, sarà l’Azienda Regionale Emergenza Urgenza (AREU) ad essere identificata come soggetto attuatore. Componendo il numero unico 112 il cittadino entra in contatto immediato con l’operatore del “Call Center Laico” che prende in carico la chiamata, se necessario attiva una teleconferenza per la traduzione multilingue e inizia la compilazione della scheda contatto. Il collegamento con il CED interforze del Viminale consente di raccogliere in pochissimi istanti (2/3 secondi) i dati identificativi del chiamante da telefono fisso e la sua localizzazione da telefono mobile. Quindi l’operatore procede alla classificazione dell’evento individuandone la tipologia e il tipo di soccorso che deve essere attivato.

La chiamata, corredata dalla scheda compilata, viene quindi trasferita alle forze di Pubblica Sicurezza (112 e 113), alla Centrale Operativa dei Vigili del Fuoco (115) o al Soccorso sanitario (118). L’intero processo viene completato mediamente in un tempo medio tra i 40 e 50 secondi e tutto il traffico telefonico (fonia e dati) è registrato. In Regione sono previsti tre centrali Operative (Call Center Laici) con sede a Milano, a Brescia (per le aree di Brescia, Pavia, Cremona, Mantova, Sondrio e Lodi) e a Varese (per le aree di Varese, Lecco, Como, Bergamo e Monza e Brianza). La ripartizione dei Call Center Laici è basata sui distretti telefonici presenti in Regione Lombardia.

La Croce Rossa Italiana Comitato di Desio ha da tempo una consolidata storia legata al servizio di emergenza e urgenza sul territorio comunale, con il passare degli anni ha intensificato e ottimizzato l’attività arrivando nell’ultimo decennio a stipulare vere e proprie convenzioni con l’azienda regionale di emergenza e urgenza 118 – questa scelta ha reso possibile la presenza sul territorio di un mezzo di soccorso base 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, gestito da personale dipendente e volontario qualificato e certificato che segue annualmente tutti gli aggiornamenti richiesti per lo svolgimento del servizio.

Nel 2012 è riuscita a riconfermare per 6 anni la sua presenza sul territorio oltre garantire un secondo mezzo di soccorso base sul territorio di Cormano: l’impegno è di continuare a garantire il servizio aiutando le persone nel primo soccorso.